Lingua

NUOVA APERTURA A MILANO, VIA MANZONI 19

CAPITOLO 2 - L'EVOLUZIONE DELLA SFERA

Oltre i limiti della brillantezza

Scorrimento
Verso una nuova definizione della luce.
Negli anni, la tecnologia e l’innovazione di Officina Bernardi hanno portato l’iconica sfera diamantata ad assumere forme sempre diverse. Nascono le Ogive, le Sfere Mimas, la Sfera Seta. Unite insieme, portano la gioielleria del marchio a un livello dove il lusso si completa. Attorno alla sfera ruota una luce nuova, la naturale evoluzione di un design legato alla tradizione che sa rinnovarsi, confermando la genialità di un brand che ha fatto della luce il suo tratto distintivo.
La luce si fa sempre più brillante e intensa. Disegna volumi, si arricchisce di pietre preziose e assume la sfericità audace che ogni gioiello possiede.
La perfezione della sfera, l’armonia del ritmo.
Nella forma di una sfera, il gioiello trova la sua perfezione.
Il ritmo crea armonia ed equilibrio. Scorre sul gioiello nell'incessante ricerca di uno stile che sa dare forma alla bellezza.
La tradizione orafa italiana incontra l'ingegneria brillante.
L’ inedita sensazione di leggerezza nasce dalla sottrazione vagliata della materia.
Il gioiello acquista una nuova dimensione dove luce e leggerezza si fondono per rispondere a una precisa richiesta di equilibrio.
Tracciare una linea che volge alla luce è la regola che guida la creazione di ogni gioiello.
Un design meticoloso riflette la precisione senza limiti che cerca nella sua essenza la perfezione. Le sfaccettature della diamantatura catturano la bellezza per restituirla al mondo.
La perfezione estetica della diamantatura, tecnica inimitata che ricorre in tutte le creazioni, apre un dialogo con le pietre preziose per realizzare un sontuoso gioco di sfumature.
Il gioiello si eleva a una cifra distintiva, caratterizzata da forme sferiche e volumi inediti che colpiscono per leggerezza e flessibilità.
La luce parla di nuove esperienza sensoriali che riscrivono i codici della portabilità e donano leggerezza al gioiello.
Una nuova luce si rivela: la luce di Officina Bernardi.